Archive for dicembre, 2015

PNAT: 45 azioni per lo sviluppo sostenibile

PNAT: 45 azioni per lo sviluppo sostenibile
La formalizzazione delle proposte per la Carta Europea del Turismo sostenibile

Il 14 dicembre si è svolto il forum finale del percorso di certificazione della Carta Europea del turismo sostenibile del Parco nazionale Arcipelago Toscano (PNAT). Gli obiettivi strategici della Carta, lo ricordiamo, sono di migliorare lo sviluppo sostenibile e la gestione di un turismo nelle aree protette che tenga conto delle necessità dell’ambiente, delle comunità locali, delle attività imprenditoriali locali e dei flussi di visitatori, oltre ad accrescere la conoscenza ed il sostegno alle Aree Protette d’Europa. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Parchi, 1.500.000 € per biodiversità e sviluppo sostenibile

Sabato 12 Dicembre, presso la sala Ristorante Corte di Giarola, nel Parco del Taro, si è tenuta la conferenza stampa/incontro pubblico sul tema “7 grandi progetti – 1.500.000 € per biodiversità e sviluppo sostenibile”, organizzata dai Parchi del Ducato per illustrare i Progetti finanziati grazie al Piano di Azione Ambientale 2014/2015 della Regione Emilia Romagna.

Davanti ad una sala gremita, dove spiccava la presenza di moltissimi Amministratori Locali, il Presidente dell’Ente Parchi Agostino Maggiali ha ricordato come ”tutti gli interventi previsti in questa nuova tornata di investimenti si pongono come obiettivo comune quello di rafforzare il ruolo dei Parchi come motore di sviluppo sostenibile e di tutela della biodiversità, in un quadro di relazioni istituzionali sempre più “inclusive”. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Clima, siglato a Parigi il patto per lo sviluppo sostenibile

“Siamo nella storia” ha detto il ministro dell’ambiente italiano, Gian Luca Galletti, presente a Le Bourget per tutto il periodo dei lavori.

Parigi – Molta enfasi, senz’altro, ma un inequivocabile risultato: il patto sul clima siglato sabato alla COP21 segna il punto di partenza verso uno sviluppo e un’economia sostenibili e cerca di recuperare il tempo perduto finora. Bisognerà adesso metterlo in opera – e questa è la vera sfida – con la stessa convinzione e collaborazione che ha mosso i 195 paesi partecipanti alla Conferenza e con la consapevolezza che non ci sono alternative a un cammino comune, se si vuole salvare il pianeta da un caos climatico irreversibile, come la scienza prima, l’economia e politica dopo, hanno riconosciuto. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Il Ministro dell’Ambiente e le timide politiche sull’energia

“La politica energetica in futuro dovrà essere guidata dal Ministero dell’Ambiente, perché è proprio sull’ambiente che ha il suo impatto. Il Ministero dello Sviluppo Economico dovrebbe avere altri obiettivi. Per questo andrà fatta una revisione delle deleghe sull’energia, settore oggi diviso tra più ministeri competenti”. È quanto ha affermato oggi il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, ospite al “Forum QualEnergia?”. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Villaverde, ecco la web serie sul risparmio energetico girata in Marmilla

In Marmilla proseguono le iniziative per educare i cittadini al risparmio energetico. Missione adesso affidata anche alla prima serie web girata nel territorio “Ta Spantu”, progetto della Fondazione Sardegna Film Commission, Blue Film, Consorzio Due Giare, Bob Art e Giara Bus, presentata in anteprima nel centro di produzione culturale “Move The Box” di Villaverde… Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Riciclo fotovoltaico: dal GSE le istruzione per lo smaltimento

Il Gestore pubblica le “Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici” incentivati in Conto energia.

Cosa bisogna fare se si possiede un impianto fotovoltaico i cui  moduli sono ormai a fine vita? A rispondere è Il Gestore dei Servizi energetici (GSE) attraverso la pubblicazione delle “Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici”. Il documento, previsto ai sensi dell’art. 40 del D.Lgs. 49/2014, riporta le modalità con cui il produttore iniziale o il detentore dei moduli incentivati debbano provvedere a tali “rifiuti”. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Quota rinnovabili elettriche in calo. Cresce solo il fotovoltaico

Tra le rinnovabili elettriche nel 2015 solo il FV è veramente in crescita e ha compensato in piccola parte il forte calo della produzione idroelettrica. Nel periodo gennaio-novembre 2014 le rinnovabili rappresentavano il 44,9% della produzione e il 38,9% dei consumi elettrici. Queste quote ora si sono ridotte, rispettivamente, al 41,3% e al 35,4%.

Con altri 1,2 TWh a novembre (+33,8% sul novembre 20104), in Italia siamo arrivati ad avere una generazione di 23,8 TWh da solare fotovoltaico, nonostante che negli ultimi due anni si siano installati a malapena circa 600 MW. Un dato che rappresenta quasi il 13% in più rispetto alla produzione da FV del periodo gennaio-novembre 2014. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Green Economy: nuovi incentivi per il risparmio energetico

Dal 10 dicembre sarà possibile partecipare al nuovo Bando “Smart Energy Fund” promosso dalla Regione Lazio

Continuano gli incentivi per la Green Economy, che punta alla produzione di energia “green” e rinnovabile per il risparmio energetico. A beneficiarne è la Regione Lazio che, con determinazione del 16 novembre 2015, ha dato il via al Bando “Smart Energy Fund” il Nuovo Fondo di Ingegneria finanziaria a favore delle Piccole e Medie Imprese (PMI) a valere sul Programma Operativo Regionale 2007-2013 della Regione Lazio. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Green economy per i giovani

Costruire una rete fra istituzioni, scuole e imprese per promuovere la green economy attraverso interventi e iniziative rivolte ai giovani è l’obiettivo dell’accordo di programma proposto nel corso del convegno “La Regione Piemonte per la green education”, organizzato l’11 dicembre a Torino dall’assessorato regionale all’Ambiente in collaborazione con la società consortile Pracatinat… Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Ecco che cosa cambia per l’Italia Green economy pronta al decollo

Il ministro dell’Ambiente Galletti: una spinta per cambiare
Che conseguenze avrà l’accordo dal punto di vista economico, industriale, produttivo sul sistema Italia? Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti è convinto: «L’accordo di Parigi inaugura un nuovo corso dello sviluppo economico, nasce la “climate economy”, con obiettivi volontari che verranno aumentati di anno in anno e che promuoveranno un’economia amica del clima». In concreto? «Si devono cercare – spiega Galletti – un costante miglioramento e trasformazione della nostra economia..

Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn