Archive for febbraio, 2016

Eco2zone: società di Alessandro Belloni tra le start up innovative

L’approccio “green” sul fronte energetico sta sperimentando in tempi recenti una crescente richiesta di efficienza e qualità. Per ottenere queste caratteristiche vengono ricercate soluzioni innovative e all’avanguardia, che portino a risultati sempre più performanti, grazie a tecnologie più funzionali e a risorse maggiormente disponibili.

Tra le realtà del settore, spicca Eco2zone, società controllata di FSI che dal 2014 pratica attività di studio e ricerca per la realizzazione di azioni di sostenibilità ambientale e di efficienza energetica all’avanguardia. Il punto di riferimento è la direttiva europea 20-20-20, che fornisce indicazioni sulla riduzione delle emissioni di CO₂ applicata a differenti ambiti, quali quello prettamente ambientale, quello immobiliare e quello rivolto ai servizi energetici. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Case a energia zero per famiglie green

Il 15 febbraio u.s. presso la sede UNA GOLF di Cavaglià si è svolta la conviviale del RC Viverone Lago con ospite d’onore il prof. Paolo Corgnati, classe ’73, vercellese di Livorno Ferraris, laureato in Ingegneria Meccanica e Dottore di Ricerca in Energetica, professore Associato di Fisica Tecnica Ambientale presso il Dipartimento Energia del Politecnico di Torino.

Paolo Corgnati svolge attività di docenza principalmente nei corsi di Studio di Architettura ed Ingegneria Edile, dove e’ titolare dei corsi di “Fisica tecnica ambientale” (fisica dell’edificio, illuminazione, acustica e climatizzazione) e “Sostenibilità e innovazione dei sistemi edificio-impianti”. Nel Dipartimento di Energia opera nel gruppo che svolge attività di ricerca nei settori dell’uso razionale dell’energia (TEBE), delle tecnologie edilizie ed impiantistiche per il condizionamento ambientale, dell’illuminotecnica e dell’acustica, ponendo particolare attenzione alle tematiche dell’architettura sostenibile, dell’innovazione tecnologica per l’energetica edilizia e della gestione energetica dei patrimoni immobiliari. Leggi tutto

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Milleproroghe e rinnovabili, Anie: «Milioni di investimenti bloccati per indeterminatezze normative»

Senza programmazione delle tariffe, incertezze sulla sostenibilità economica delle energie green.

Secondo Anie Rinnovabili «L’art. 3 comma 2 lettera b del DDL di conversione del Milleproroghe genera ulteriori incertezze sulla sostenibilità economica di investimenti nelle energie rinnovabili, perché introduce la componente tariffaria elettrica in quota potenza sugli oneri generali di sistema. Questo quadro normativo incerto blocca gli investimenti pronti a sostenere lo sviluppo del settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica.

Anie Rinnovabili, l’associazione che all’interno di Anie Federazione di Confindustria  raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti chiavi in mano per la produzione di energia da fotovoltaico, eolico, biomasse e geotermia, mini idroelettrico, sottolinea che «Il Milleproroghe non è stata davvero la strada migliore per programmare la transizione energetica da un’economia a combustibili fossili ad un’economia green, che incontra resistenza perché stravolge il modello di sviluppo del Paese. Né tantomeno si apprezza l’effetto retroattivo del provvedimento e l’assenza di un atto di indirizzo politico all’Autorità per l’energia, cui è assegnato il compito di rimodulare le componenti tariffarie degli oneri generali di sistema».

Leggi tutto …

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Batteria idrogeno: ecco Intelligent Energy, fuel cell per smartphone

Per quanto la tecnologia delle batterie faccia passi da gigante ogni giorno, uno dei limiti che ancora crea problemi è la loro durata. Ora il problema potrebbe essere però in via di risoluzione: molto presto con il nostro smartphone potremmo dimenticarci di quando abbiamo fatto l’ultima ricarica e questo grazie a Intelligent Energy, una piccola cella a combustibile che a breve sarà utilizzata da un produttore di smartphone emergente.

Non è ancora dato sapere quale sarà l’azienda fortunata che potrà utilizzarla per i propri dispositivi, ma alcune prove sono già state fatte sull’iPhone 6. La cella è molto piccola e non andrà quindi a compromettere la sottigliezza alla quale sono arrivati i dispositivi attuali. L’unica differenza sarà la presenza di prese d’aria nella parte posteriore del telefono per far uscire il vapore acqueo.

Si, perché quello che avviene con questa tecnologia non è l’accumulo di energia, ma la sua creazione da una reazione chimica che prevede la trasformazione di idrogeno, per mezzo di ossigeno, in acqua. Tutto questo grazie anche alla presenza di un catalizzatore e di un elettrolita. Come elettrolita viene utilizzata una membrana a scambio protonico che trasporta ioni carichi elettricamente tra elettrodi… continua

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

“M’illumino di meno”, luci spente per salvare il pianeta

La campagna è stata ideata dal programma radiofonico “Caterpillar”: silenzio energetico e pedalate in bici per sensibilizzare i cittadini e le istituzioni, che compiranno questo gesto simbolico alle 18.

Giù l’interruttore, anche se solo per pochi minuti: “M’illumino di meno” è la campagna radiofonica di sensibilizzazione sui consumi energetici e la mobilità sostenibile, ideata dal programma Caterpillar. Luci spente e tutti in sella alla bicicletta. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Quale politica per lo sviluppo sostenibile? La parola agli economisti dell’ambiente

Si è chiusa a Bologna la quarta conferenza annuale dell’Aiear, un’occasione di confronto che sarebbe un delitto sprecare La quarta conferenza annuale …
Quale politica per lo sviluppo sostenibile? La parola agli economisti dell’ambiente (Di lunedì 15 febbraio 2016) Si è chiusa a Bologna la quarta conferenza annuale dell’Aiear, un’occasione di confronto che sarebbe un delitto sprecare La quarta conferenza annuale dell’Aiear,l’Associazione italiana degli economisti dell’ambiente e delle risorse naturali, appena conclusasi a Bologna, si è offerta come testa di ponte tra la ricerca accademica e le sue concrete declinazioni per uno sviluppo sostenibile. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

L’identità globale di Enel, capitanata da Francesco Starace, ora è “Open Power”

Francesco Starace

Con il rinnovo del brand, l’Enel di Francesco Starace completa l’adattamento dell’immagine ai cambiamenti in corso all’interno del gruppo e alla rapida evoluzione del settore energetico, di cui la company è alla guida

Sul palco c’erano la Presidente, Patrizia Grieco e l’Amministratore Delegato, Francesco Starace. Alla coppia di vertice il compito di svelare la nuova identità societaria globale del Gruppo Enel, a Madrid, presso la sede della controllata Endesa. Svelati anche i loghi di Enel Green Power e di Endesa, proprio nel quadro della nuova identità societaria di Gruppo. “Con il rinnovo del nostro brand stiamo adattando l’immagine di Enel ai cambiamenti in corso all’interno del gruppo e alla rapida evoluzione del settore energetico, evoluzione di cui siamo alla guida – ha affermato l’AD e Direttore Generale, Francesco Starace -. Read more »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn