Dopo le pulizie ecco la festa

Tutti in piazza Nel fine settimana appuntamento in centro a sette giorni dall’iniziativa di volontariato con oltre 4mila partecipanti. Una mostra mercato di piante e fiori e domenica un incontro con Andrea Giuliacci.


Non è ancora finita. Dopo la fatica e l’impegno arriva, com’è giusto che sia, il momento di tirare le somme e di fare festa. E sarà proprio nell’ambito di “Primavera in piazza”, mostra mercato di piante e fiori in calendario il prossimo weekend nel centro cittadino, che saranno organizzati diversi momenti di approfondimento sulle “Pulizie di primavera” appena terminate. Appuntamento alle 14 di domenica 17 aprile in Trento e Trieste per un “video bilancio” della manifestazione di volontariato civico alle 16 per l’intervento del sindaco Roberto Scanegatti. In programma, invece, nella mattinata di domenica l’incontro “È tempo di pulizie” a cura del meteorologo Andrea Giuliacci. Ed è stato decisamente tempo di pulizie, domenica 10 aprile, per gli oltre quattromila volontari che hanno deciso di dedicare mezza giornata alla cura della propria città. La quarta edizione delle Pulizie di primavera ha battuto ogni record, sia per numero di presenze (più di 4mila, nel 2013 i partecipanti erano stati 1.200), sia per numero di cantieri allestiti: cento di cui 47 in scuole pubbliche e paritarie di ogni ordine e grado, contro i 52 della prima edizione. «La partecipazione è stata straordinaria – ha commentato il primo cittadino, che ha trascorso la mattinata visitando decine di punti di intervento – Sono rimasto colpito dalla voglia di partecipare e impegnarsi che ho trovato in tutti i volontari». In totale sono state utilizzate 6 tonnellate di vernici, messe a dimora 3mila essenze tra fiori e piante stagionali, piccoli arbusti e decine di alberature e 350 sacchi di concime. I volontari hanno avuto a disposizione 8mila tra guanti e sacchi, 3800 tra pennelli, rulli, vanghe, vanghette e cesoie, 600 scope e scopini; 27 le tonnellate di rifiuti che l’Impresa Sangalli, tra gli sponsor della manifestazione (gli alttri GB Irrigazione e poi Acsm Agam, Farmacom, Esem, Nuova Malegori e Impresa Milesi) ha raccolto a fine mattinata: «Si tratta di un’alleanza pubblico e privato, il cui valore non è quantificabile solamente nei numeri, eccellenti ha commentato il presidente dell’Impresa Cesare Spreafico – Dobbiamo guardare al capitale umano dei cittadini del futuro che va formandosi anche attraverso queste esperienze “sul campo”. E questo è molto più importante e duraturo nel tempo perché avrà un effetto a cascata, consentendo la creazione di un circolo virtuoso, di un’economia circolare, nel rispetto all’ambiente, nell’attenzione alla raccolta differenziata, ma anche nella tutela del verde e degli spazi comuni della città». L’esercito di volontari, a cui quest’anno si sono aggiunti anche una settantina di rifugiati ospiti di diverse strutture di accoglienza cittadine, non ha trascurato alcuna zona della città. Tra le curiosità di questa edizione la realizzazione di una “Zero Sigarette” di fronte alla scuola elementare Alfieri di San Fruttuoso.

FONTE: Il Cittadino (periodico locale: Monza)
AUTORE: Federica Fenaroli

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (2 votes cast)
Dopo le pulizie ecco la festa, 5.0 out of 5 based on 2 ratings
Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*