Roberto Casula a Parigi, Eni taglia di tre quarti il livello di gas flaring

Nell’arco di dieci anni Eni ha ridotto di tre quarti il livello del gas flaring, ovvero il gas relativo alla produzione e combusto in torcia. Le intenzioni sono quelle di farlo scendere fino a zero entro il 2025. Queste sono le considerazioni che emergono dopo la presentazione del modello per lo sviluppo sostenibile delle risorse energetiche svolta a Parigi. Durante l’incontro nella capitale francese, è intervenuto anche Roberto Casula, Chief Development Operations & Technology Officer di Eni, affermando come, oltre al tema ambiente, si stia lavorando su quello della sicurezza, che rappresenta una delle massime priorità del Gruppo. Durante gli ultimi tre anni, la società è stata la migliore nel suo settore a livello di indice infortunistico. Nel 2015, il Total Recordable Injury Rate è pari a 0,45, rispetto all’1,3 medio delle altre aziende competitor. Anche in questo caso, l’obiettivo è quello di ridurre a zero gli infortuni.

Per maggiori informazioni:

http://www.infonotizie.com/articolo/13245:roberto_casula_a_parigi_eni_taglia_di_tre_quarti_il_livello_di_gas_flaring

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Roberto Casula a Parigi, Eni taglia di tre quarti il livello di gas flaring, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*