- Ambiente

Coca-Cola è pronta a testare la prima bottiglia di carta

Uno dei brand più conosciuti al mondo sta per rivoluzionare il design delle bottiglie iconiche che hanno fatto la storia in tutto il mondo. La multinazionale Coca-Cola Company è pronta a lanciare sul mercato il primo prototipo di bottiglia realizzata con materiale a base di fibra di carta. 

L’azienda americana ha ottenuto, ancora una volta, il triste primato di principale inquinatore di plastica al mondo, seguita da PepsiCo e Nestlé. Forse anche per questo motivo, lo scorso autunno Coca-Cola ha presentato a Bruxelles il primo prototipo di bottiglia in carta. L’innovativo packaging è stato il frutto di una grande partnership tra gli scienziati dei laboratori di ricerca e sviluppo di Coca-Cola a Bruxelles e The Paper Bottle Company (Paboco), una startup danese supportata da ALPLA e BillerudKorsnäs, con la partecipazione Carlsberg, L’Oréal e The Absolut Company. 

Coca-Cola Company si è posta l’ambizioso obiettivo di produrre zero rifiuti entro il 2030 e della sua strategia per un World Without Waste, ovvero un mondo senza rifiuti, fa parte anche lo studio di nuove soluzioni per un innovativo packaging che possa “aiutare a contribuire a un’economia sostenibile e circolare per tutti i materiali di imballaggio”. 

“La sperimentazione rappresenta un’importante passo verso il nostro tentativo di sviluppare una bottiglia di carta”, ha affermato Daniela Zahariea, direttrice della Technical Supply Chain & Innovation di CocaCola Europa. Le persone si aspettano che CocaCola sviluppi e porti sul mercato packaging nuovi, innovativi e sostenibili. Ecco perché stiamo collaborando con esperti come Paboco, sperimentando apertamente e conducendo questo primo tentativo sul mercato. È un ulteriore passo verso la realizzazione degli obiettivi della nostra strategia World Without Waste”. 

Dopo la presentazione avvenuta a Bruxelles, Coca-Cola è adesso pronta a lanciare per la prima volta il nuovo prototipo, il test di mercato verrà effettuato quest’estate in Ungheria non solo per verificare le performance della bottiglia e dei suoi materiali, ma anche per analizzare il comportamento dei consumatori in risposta ad un packaging totalmente nuovo. Dopo sette lunghi anni di studi in laboratorio, gli ungheresi saranno quindi i primi a testare i due mila prototipi di bottiglie da 250 ml della bevanda AdeZ (una delle marche appartenenti alla multinazionale) che verranno messi in commercio.  

Il nuovo packaging è realizzato con carta super resistente e nonostante il rivestimento interno e il tappo siano ancora realizzati con materiale plastico, l’obiettivo dell’azienda è creare bottiglie riciclabili al 100%. “Le bottiglie sono ricavate da un singolo pezzo di materiale a base di fibra di carta ed è questo che dà loro la resistenza necessaria per non rompersi sotto la pressione di una bevanda frizzante”, ha dichiarato il responsabile commerciale dell’azienda, Michael Michelsen. 

“Continueremo a investire nell’innovazione e nell’esplorazione di nuove tecnologie di confezionamento in collaborazione con i nostri partner di Paboco. Questo lancio mostra che stiamo facendo buoni progressi nonostante il lungo viaggio che ci aspetta”, ha dichiarato Stijn Franssen, manager EMEA R&D Packaging Innovation di Coca-Cola Company. “Mostra anche la determinazione di CocaCola a portare avanti questo tipo di innovazione nel packaging esplorando e lavorando insieme”. 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

About Green go energy

Read All Posts By Green go energy