Riva Acciaio
- Sviluppo Sostenibile

Riva Acciaio: l’economia circolare applicata al settore siderurgico

La sostenibilità dei processi produttivi come modello da adottare e applicare nelle prospettive presenti e future dell’industria. È questo un approccio divenuto imprescindibile alla luce delle urgenti necessità del pianeta, bisogni che si riflettono nei target ambientali imposti sia a livello europeo che globale.
In tale scenario, l’apporto fornito dai valori dell’economia circolare riveste un ruolo centrale per progredire verso sistemi produttivi sostenibili. Ma in che modo interpretare tali valori? Le chiavi sono molteplici e nel mondo industriale, a titolo di esempio, possono includere: l’approvvigionamento tramite materie prime seconde per ridurre il consumo dei materiali; le pratiche di simbiosi industriale per la valorizzazione dei materiali insieme ad altre aziende; l’applicazione di principi legati all’ecodesign per sviluppare prodotti durevoli, più riparabili e riciclabili. Tali processi hanno il potenziale di coinvolgere filiere relative a diversi ambiti dell’industria: si consideri l’acciaio, un settore in cui è sempre più praticato l’utilizzo di materiali ferrosi classificati “end of waste”, ovvero che cessano di essere definiti come rifiuto e che, al contrario, tornano a svolgere un ruolo importante nei processi produttivi. È questo un modo di intendere l’industria che da anni è stato accolto da Riva Acciaio, leader italiano nel settore siderurgico e realtà attenta nei confronti dei temi connessi alla sostenibilità ambientale.
Ma perché l’industria siderurgica può entrare a pieno titolo nel quadro dell’economia circolare? Ciò è possibile anche grazie alle proprietà intrinseche del materiale impiegato: l’acciaio è infatti riciclabile e riutilizzabile con altissimi livelli di recupero e questo permette di preservarne le caratteristiche. Si tratta di un fattore determinante nei processi produttivi guidati dall’economia circolare, perché consente di estendere il ciclo di vita del materiale e ridurre al minimo i rifiuti.
Inoltre è significativo ricordare che, sotto la prospettiva della circolarità, il nostro Paese ricopre in Europa una posizione importante. Produzione e tassi di utilizzo circolare delle materie prime, uniti a strategie virtuose in materia di riciclo, rendono l’Italia infatti ben posizionata nel percorso dell’economia circolare, un ruolo che, come evidenziato dal recente Rapporto 2021 di Circular Economy Network, il nostro Paese deve conservare e sviluppare ancora di più. Riva Acciaio, in quanto realtà di primo piano nel settore siderurgico, porta avanti il proprio impegno verso tale direzione: anche con questo obiettivo sostiene le strategie delineate nel documento “Verso un modello di economia circolare per l’Italia” (Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell’Ambiente), predisposto per attuare la Strategia Nazionale per lo sviluppo sostenibile e tracciare gli obiettivi per un cambio di paradigma nel sistema produttivo.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

About Green go energy

Read All Posts By Green go energy